Crea sito

Kennedy Space Center Florida (USA)

un piccolo sogno realizzato

Vedere lo Space Shuttle

Nel luglio del 2007, dopo anni di ammirazione sconfinata verso una delle più straordinarie macchina inventate dall'uomo, complice un euro forte e qualche risparmio, sono finalmente riuscito a varcare l'oceano per toccare il suolo Usa.

Dopo essermi forzatamente abituato all'umidità irreale della Florida, sono approdato al Kennedy Space Center che si trova a circa un'ora di macchina da Orlando, dove altre attrazioni, come gli Universal Studios ed l' Epcot Center di Disneyland, hanno calamitato la mia attenzione di tecnologo incallito.

E' stata un'avventura ed un'emozione straordinaria vedere finalmente dal vivo e toccare con mano cose viste solo attraverso lo schermo. Purtroppo non ho assistito al lancio dello Space Shuttle (STS-118) a causa dei rinvi su rinvii che ha subito la missione, fino a spostarla oltre la data del mio ritorno.

Mi sono dovuto accontentare di sentire il rombo del Boeing 747 (che mi ha svegliato alle otto del mattino mentre dormivo in un motel con una fantastica vista sul Vehicle Assembly Building e sui pad di lancio 39-A e 39-B) con lo Shuttle sul dorso che lo riportava a casa da Edwards (in California) dove era atterrato dalla precedente missione a causa delle condizioni meteo avverse.


Finalmente davanti al Pad 39-A

Con l'astronauta Mike Mullane
dopo il Lunch with an astronaut

Quello che resta di quel viaggio è tanta nostalgia, ma anche la consapevolezza e l'amarezza profonda di appartenere ormai completamente ad un mondo del tutto diverso e per certi versi irreale ed incomprensibile, l'Italia, che ha certamente grandi pregi, ma dove qualcosa di solo vagamente simile non potrà mai essere realizzato e dove qualsiasi idea non può nascere e svilupparsi come dovrebbe, ostacolata da mille cavilli burocratici, adempimenti a non finire, assurde omologazioni europee sul colore, il diametro e l'altezza delle idee.

Vi lascio con le foto più belle dei due giorni passati al Kennedy Space Center. Per informazioni e curiosità contattatemi senza problemi.


L'ingresso dell'Astronaut Hall of Fame

La placca all'ingresso che onora i primi astronauti
ed il loro coraggio


L'interno dello shop

Modellini carini, ma costosi


Un classico da scrivania

Vista del VAB dalla passeggiata
sul molo di Cape Canaveral


Accesso vietato... ma da bravo italiano "io ci provo"

Vista della base e dei pad di lancio dal motel


Vista dei pad dal parco della base

Il parco è ad un passo dall'oceano


Spiaggia fantastica e per niente affollata

Abitante tipico. Altezza 30 cm..


Attorno alla base decine di parabole, questa con il "guscio"

Nei locali nei paraggi omaggi continui agli astronauti


Finalmente l'odore del Kennedy Space Center

L'arrivo alla meta!


Lo shop è veramente enorme

Il serbatoio dell'Explorer, il primo Space Shuttle


Ecco l'Explorer, il primo Space Shuttle a volare

L'interno del carrello


Particolare delle tile di protezione,
ciascuna numerata diversamente

Le tile di protezione sul fondo della navetta


Lo Shuttle Launch Experience, attrazione non entusiasmante,
ma con un'ottimo brefing introduttivo

Il muso dell'Explorer


Dettaglio della cabina di pilotaggio (1/3)

Dettaglio della cabina di pilotaggio (2/3)


Dettaglio della cabina di pilotaggio (3/3)

L'interno della zona cargo


L'esterno della cabina di pilotaggio

Rifugiato sotto i motori


Spiegazione rapida dei razzi a combustibile solido


Piccoli, eh?


Vista laterale

Vista posteriore


Donazione per le famiglie degli astronauti scomparsi

Un ricordo degli astronauti periti in missione


Il pannello in granito nero, su cui sono incisi i nomi degli astronauti scomparsi. Si muove seguendo il sole

La zona non-vip più vicina per seguire il lancio parcheggiando comodamente la propria auto


Le gradinate per seguire il lancio

Il Pad 39-A


Il Pad 39-A in dettaglio

Il Pad 39-A e la strada che porta
al Vehicle Assembly Building (1/2)


Il Pad 39-A e la strada che porta
al Vehicle Assembly Building (2/2)

Ecco il Crawler usato per portare lo Space Shuttle
dal Vehicle Assembly Building al pad di lancio


Il Vehicle Assembly Building

Qui dietro è da poco atterrato il Boeing 747 con lo Space Shuttle sul dorso.


La sala di controllo originale che ha mandato l'uomo sulla Luna

Vista del razzo Titan, alto 110 metri (1/5)


Vista del razzo Titan, alto 110 metri (2/5)

Vista del razzo Titan, alto 110 metri (3/5)


Vista del razzo Titan, alto 110 metri (4/5)

Vista del razzo Titan, alto 110 metri (5/5)


Dettaglio della seconda sezione del Titan (1/2)

Dettaglio della seconda sezione del Titan (2/2)


Dettaglio del modulo di comando (1/2)

Dettaglio del modulo di comando (2/2)


Copia della tuta di uno degli astronauti di Apollo 13

Dettaglio del serbatoio carburante del Titan


La replica del rover lunare

La replica dell'interno del modulo di comando


Piccoli robot simulano una gita lunare

Ci siamo anche noi!


La parte turistica del laboratorio di assemblaggio
dei moduli per la stazione spaziale

Qui si sta assemblando il modulo Columbus


Ecco come è arrivato lo Shuttle sul Boeing 747

La sala di controllo originale per il primo americano in orbita


Molti dei razzi che hanno fatto la storia dell'astronautica
sono esposti nel parco del KSC

Un bel razzo


Il padiglione riguardante la storia dell'esplorazione spaziale

Piccola? Si viaggiava così nello spazio...


Replica della Viking, una delle tante sonde lanciate su Marte

Uno scorcio del padiglione


Momento di apprendimento

L'Apollo 14. Notare i buchi sul fondo dello scudo termico

Statistiche